Archivio Tag: primarie Roma

ROMA: PEDICA, BENE ORFINI, DA PRIMARIE NATO NUOVO PD

10 i politici asseminesi «il malaffare allontana i cittadini dalla politica»

Roma, 8 mar. (AdnKronos) –

“Dalle primarie a Roma e’ nato un nuovo Pd, un partito che è tornato a parlare con i cittadini. Orfini non fa altro che dire la verità quando sostiene che la disaffezione e’ frutto di Mafia Capitale, perciò noi candidati dem in questo mese siamo tornati con coraggio tra la gente per recuperare il rapporto con gli elettori, anche a costo di prenderci gli insulti”. E’ quanto afferma Stefano Pedica del Pd.

“Ci abbiamo messo la faccia per riavvicinare la gente alla politica e al nostro partito e lo abbiamo fatto partendo dalla verità – sottolinea Pedica – Orfini fa bene a dire che nel 2013 c’erano le truppe cammellate e i capibastone. La delusione tra la gente c’è ed è inutile negarla. Ma la strada del cambiamento è stata imboccata. Non perderemo il lavoro fatto, faremo tesoro di questa esperienza perché, oggi più che mai, siamo motivati a cambiare Roma e il nostro partito”.

M5S aderisca a patto del Campidoglio

“Nessun complotto per far vincere il M5s a Roma. Vincerà il centrosinistra ma, se i grillini lo vorranno, potremo lavorare insieme”. E’ quanto afferma Stefano Pedica del Pd, candidato alle primarie del centrosinistra a Roma.
“Nessuno è in grado di amministrare la Capitale da solo ed è per questo che dobbiamo farlo insieme – sottolinea Pedica -.
Dobbiamo lavorare tutti insieme per sconfiggere la corruzione che si annida in Campidoglio e tagliare gli sprechi senza fare sconti a nessuno. Mi rivolgo alla senatrice Taverna e all’on.
Lombardi, che ho conosciuto anni fa, e a loro chiedo: a questo punto, non sarebbe meglio dire apertamente che serve il concorso di tutti per salvare la città? Sono schifato quanto loro su quanto è successo con Affittopoli, Parentopoli e Mafia Capitale, e per questo motivo sostengo che dobbiamo collaborare”.
“Nei giorni scorsi – ricorda – ho lanciato a tutti i partiti la proposta di un Patto del Campidoglio per il bene della Capitale. Dopo le elezioni mettiamoci a un tavolo e cerchiamo insieme le soluzioni per far rinascere Roma. Solo con l’aiuto e il buonsenso di tutte le forze politiche la Capitale potrà risollevarsi dal degrado e dalla corruzione. E l’invito a collaborare naturalmente è rivolto in primis al M5s

Campagna elettorale? Me la pago di tasca mia!

“Non è un bel gesto chiedere soldi in questo momento alla gente, anche se il regolamento lo permette. La campagna elettorale me la finanzio di tasca mia, perché è giusto che sia così”. Lo ha detto a Skytg24 pomeriggio Stefano Pedica del PD, candidato alle primarie del centrosinistra a Roma. “E’ giusto che le campagne elettorali siano low cost – ha sottolineato – ma è altrettanto giusto che siano i candidati ad autofinanziarsi. Per quanto mi riguarda saremo low cost anche negli spostamenti: viaggiamo in bus e metro e ho già dotato i miei collaboratori della tessera Atac intera rete”.